closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Bersani: «La scissione? C’è già». L’ultima carta è Orlando

Democrack. L'ex segreterio si appella 'a chi ha buon senso, Renzi no'. Ma la Ditta ormai ha già fatto partire l'ingranaggio della separazione. In dubbio la partecipazione all'assemblea. E c'è la possibilità di un gruppo unico con gli ex Sel

Roberto Speranza e Pier Luigi Bersani

Roberto Speranza e Pier Luigi Bersani

La scissione «è già avvenuta nel nostro popolo», «Siamo il Pd o il Pdr, il Partito di Renzi? Ce lo abbiamo un canale per discutere? Ieri ho visto solo dita negli occhi». È uno sfogo quello di Bersani in Transatlantico nel primo pomeriggio. È preoccupato, arrabbiato. Lancia un nuovo ultimo appello, dopo quello di lunedì alla direzione del Pd. Oggetto: rimandare il congresso, accettare il «lodo Orlando» cioè organizzare una «conferenza programmatica» qualsiasi cosa significhi. E così evitare all’ultimo la scissione della minoranza. Che però è un ingranaggio già partito. A iniziare dai gruppi parlamentari. Il problema, giura, non è...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.