closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Berlino va alla guerra in Siria bluffando sul mandato Onu

Con 445 sì e 145 no passa la nuova operazione militare incardinata dal ministro sulla Carta Onu e sulla richiesta di aiuto di Hollande. È la prima vera guerra di Angela Merkel, ma i soldati tedeschi attivi nelle varie missioni sono oltre 176 mila

Via libera definitivo del Bundestag all’invio di 1.200 soldati tedeschi sul fronte siriano. Con 445 voti contro 145 (7 astenuti) ieri il Parlamento ha approvato l’impiego della Bundeswehr nella guerra contro Daesh fino a dicembre 2016. Votano a favore Cdu-Csu e Spd, contro i Grünen e la Linke, che definisce l’intervento militare «una follia». Pochi e ininfluenti i dissidenti nella Grande coalizione (2 nell’Union, 28 nel Spd) come nell’opposizione, con 4 deputati Verdi schierati con il governo. Passa così l’impegno dell’esercito contro l’Isis insieme al supporto aeronavale alla Francia con sei Tornado e la fregata Augsburg pronti a intervenire già...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi