closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Bergoglio: basta violenze contro le donne

Vaticano. L’esortazione del papa sui femminicidi. E nella «Giornata mondiale della pace» è tornato a difendere i diritti umani dei migranti

Bergoglio ieri all’Angelus

Bergoglio ieri all’Angelus

Violenza contro le donne, muri e fili spinati per respingere i migranti, guerre e spese per nuove armi, lavoro e istruzione per tutti. Nelle celebrazioni liturgiche per la fine del vecchio e l’inizio del nuovo anno, papa Francesco ha toccato una serie di punti dolenti del nostro presente, delineando quasi un’agenda per il 2022 da porre all’attenzione della politica. «Le donne guardano il mondo non per sfruttarlo, ma perché abbia vita», ha detto ieri il pontefice durante l’omelia della messa, nella giornata in cui la liturgia cattolica festeggia Maria madre di Dio. E nell’anno in cui il bollettino dei femminicidi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.