closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Bekaert, la multinazionale perlomeno accetta di discutere

Delocalizzazioni. Finalmente i vertici del colosso industriale si presentano in Confindustria, alla vigilia dell'odierno incontro al Mise. La Fiom: "Puntiamo almeno agli ammortizzatori sociali e a una reindustrializzazione, ma loro ci devono dare tempo".

Operai ai cancelli della fabbrica di Figline Valdarno

Operai ai cancelli della fabbrica di Figline Valdarno

Questa volta almeno si sono presentati nella sede locale di Confindustria. E il primo faccia a faccia con il management di Bekaert, la multinazionale belga che il 22 giugno scorso ha annunciato il licenziamento di tutti i 318 addetti, e la chiusura dello stabilimento di Figline Valdarno per delocalizzare la produzione in Slovacchia e Romania, si è concluso lasciando una, pur minima, speranza ai lavoratori. “Da parte di Bekaert – sintetizza Daniele Calosi della Fiom – è stata aperta la possibilità della re-industrializzazione dello stabilimento. La multinazionale peraltro non vuol cedere il sito a dei concorrenti nel settore dello steel-cord,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.