closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Bar, banconote e bombe Srcm, le «strane» novità sulla strage di Bologna

Era destino che prima o poi due capisaldi della «misteriologia» italiana, il caso Moro e la strage di Bologna, s'incontrassero. Il nesso, ipotizzato già dalla commissione Moro, è stato riproposto ieri dal presidente dell'associazione dei parenti delle vittime di Bologna Paolo Bolognesi. Secondo alcune testimonianze il bar Olivetti di via Fani era in realtà aperto il giorno del sequestro Moro. Per la verità la commissione ipotizza anche che il bar fosse stato fatto fallire apposta per essere chiuso facilitando così l'attacco. Non sarà un po' stramba la scelta di far fallire un bar per garantirne la chiusura e poi riaprilo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.