closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Bambini stranieri, condannato il Veneto per discriminazione

Diritti. La Regione non ha garantito l’accesso gratuito ad un servizio pubblico di pediatria. Il poliambulatorio Emergency ha documentato il fenomeno. Asgi ha fatto ricorso.

In Veneto si sono verificate per anni discriminazioni sanitarie nei confronti di bambini stranieri. È quanto ha stabilito il Tribunale di Venezia condannando la Regione e la Ulss 3 Serenissima a garantire «un servizio ambulatoriale pediatrico pubblico accessibile gratuitamente equiparabile al pediatra di libera scelta cui dà diritto l’iscrizione al Servizio sanitario nazionale». La problematica è antica e affonda le radici nel fatto che i minori stranieri comunitari ed extracomunitari non regolarmente soggiornanti, cioè figli di persone che non hanno mai avuto o hanno perso il permesso di soggiorno, non possono ottenere un codice fiscale e iscriversi al Ssn. Per...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi