closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Asmara, taccuino di viaggio con Pino Ninfa

Il libro. Le fotografie di "Breve sogno eritreo di Tekle Mandar"

Da

Da "Breve sogno eritreo di Tekle Mandar" di Pino Ninfa

Nel sanguinoso Corno d’ Africa, attraversato da violenze etniche, terrorismo islamico e lotte interminabili, il rinomato fotografo milanese Pino Ninfa, specializzato nella scena jazz, è andato nella “piccola Roma”, Asmara, la capitale dell’ Eritrea, dichiarata patrimonio mondiale dell’Umanità per la sua architettura modernista, eredità del colonialismo italico. Proprio alla vecchia stazione ferroviaria, edificata a inizio secolo, ampiamente in rovina per le ferite della guerra civile e per l’incuria degli ultimi decenni, lavora tutte le mattine Tekle Mandar, capelli bianchi e volto segnato dal tempo, in tuta malandata da officina, indossata con orgoglio, a riparare accumulatori, rotaie, scambi. Da tanto tempo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.