closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Aldo Milani arrestato per estorsione. SI Cobas: «È una trappola pianificata»

Logistica. Il coordinatore nazionale del sindacato di base SI Cobas Aldo Milani è stato arrestato a Modena con l'accusa di estorsione. Un video ha ripreso il passaggio di mano di una tangente a un consulente seduto allo stesso tavolo con Milani. Il sindacato respinge la ricostruzione: "E' una trappola pianificata per costruire una bomba mediatica ai nostri danni". Proteste e scioperi in una quarantina di hub nel Nord del paese e a Roma

Una protesta dei lavoratori Si Cobas

Una protesta dei lavoratori Si Cobas

Aldo Milani, coordinatore nazionale del sindacato di base SI Cobas, è stato arrestato con l'accusa di estorsione ai danni dell'amministratore delegato della Levoni, azienda specializzata nella lavorazione delle carni, in cambio della fine delle proteste e dei picchetti dei lavoratori dello stabilimento Alcar Uno di Castelnuovo Rangone in provincia di Modena. Milani è stato arrestato insieme a Daniele Piccinini, responsabile di una società di consulenza. In un video muto diffuso dalla Procura e dalla Questura di Modena si vede l'uomo, seduto accanto a Milani, intascare qualcosa mentre è in corso una discussione. Per l'accusa è una mazzetta di 5 mila...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.