closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Alfred Jaar, meglio il vuoto bianco di troppe immagini

Come può l’arte rappresentare e/o restituire la storia contemporanea? Alfredo Jaar da decenni si occupa…

Le relazioni «pericolose» delle immagini

Un’intensa immersione cinematica, tra sperimentazioni e avvistamenti, si diffonde nelle viscere sotterranee dello spazio Menomale…

Un luogo accogliente al passo del Mambo

Le istituzioni culturali pubbliche bolognesi si stanno risvegliando dal torpore degli ultimi decenni quando la…

Cartoline dal paese mutante

Nel 1988 è ultimato Io e il vento, l’ultimo film di Joris Ivens, un anno…

Le variazioni possibili del cinema

Per il cinema oggi, è sempre più difficile competere con quella macchina dell’efficenza e della…

Fruhauf, lavorare sul found footage è come una storia d’amore

La collettiva The remains of cinema, presentata alla Künstlerhaus di Graz, ha raccolto una selezione…

La satira che graffiava l’America

«Non credo nell’originalità, ma nella Storia dell’arte», affermava Ad Reinhardt nel 1958. Tra i maestri…