closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Aramburu e un piccolo ardimentoso

Mattia è un grande viaggiatore. Lo fa con piacere, ogni volta «affacciarsi» è una boccata…

Costellazioni famigliari contro l’oblio

Un tempo, Ortucchio era un isolotto nel bel mezzo del lago del Fucino, oggi prosciugato.…

Tomi Ungerer, il brigante dell’illustrazione

Avvolti in mantelli neri, senza volto, con gli occhi coperti e misteriosamente proiettati verso un…

La folla dell’isolamento

«Fotografare è collezionare il mondo», asserisce il portoghese Edgar Martins. Ma se si osservano i…

La leggerezza della libertà

Si ha paura della morte e si passa l’intera esistenza a inventare creativi modi per…

L’occhio rituale della sperimentazione

L’archivio come sguardo privato e pubblico, «luogo» che si fa collettivo per una immersione –…

Le «stelle» di Liliana, Janusz, Andra e Tati

Liliana Segre, che a 13 anni fu internata nel campo di Auschwitz, racconta da anni…