closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Arata, i politici «come le banche» e il filo diretto con il cardinale

Caso Siri. Dalle intercettazioni emergono gli sforzi in favore della nomina del leghista a sottosegretario

Armando Siri

Armando Siri

«I politici sono come le banche, li devi usare! E ogni volta che li usi paghi, basta! Non c’è l’amicizia in politica»: questa perla di saggezza è dell’imprenditore ed ex parlamentare di Forza Italia Paolo Arata, indagato dalla Procura di Roma per corruzione, e si legge in un’intercettazione del settembre scorso. Gli inquirenti scrivono: «Arata, pur non facendo esplicito riferimento alla tangente ma recando riferimento a Siri, esternava l’eloquente considerazione». Il dialogo è citato nell’informativa della Dia di Trapani depositata dai pm di Roma in vista dell’incidente probatorio del 25 luglio. Il politico è l’ormai ex sottosegretario della Lega Armando...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.