closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Apple Daily costretto a chiudere, Hong Kong non ha più la sua voce

L'ex colonia britannica nella morsa cinese. Dopo gli arresti dei dirigenti e il blocco degli asset finanziari decisi da Pechino in virtù della legge sulla sicurezza nazionale

Oggi gli abitanti di Hong Kong hanno acquistato l’ultimo numero del quotidiano Apple Daily, che in 26 anni di attività si è sempre contraddistinto per la sua posizione antigovernativa. Dopo giorni di rumors, ieri il giornale del magnate locale Jimmy Lai, in carcere dallo scorso dicembre, ha comunicato la brutta notizia: lo stop definitivo - sul web e su carta - del tabloid più letto della città, oltre alla sospensione della pubblicazione del settimanale Next Weekly, entrambi editi dalla società Next Digital. GIÀ NEI GIORNI PRECEDENTI, l’azienda aveva salutato i sostenitori con l’ultimo telegiornale, sospendendo l’aggiornamento del sito di informazioni...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.