closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Appalti e procedure accelerate, il business dello stato d’emergenza

Dai farmaci antivirali alle mascherine. Utilizzando procedure da guerra batteriologica, finora sono stati mobilitati 20 miliardi di euro. La struttura commissariale è quella che ha distribuito più fondi. Come in ogni emergenza italiana, si aprono varchi per interessi illeciti

Fabbrica di mascherine

Fabbrica di mascherine

Il ministero della salute ha autorizzato l’acquisto e la somministrazione di due farmaci antivirali anti-Covid, il paxlovid della Pfizer e il molnupiravir della Merck. Il farmaco Pfizer sarebbe in grado di diminuire il rischio di ricovero dell’89%, quello Merck del 30%. Ma c’è un piccolo problema: i due farmaci, per quanto promettenti, non sono stati approvati né dall’Agenzia europea del farmaco (Ema) né dalla nostra Aifa, e i dati disponibili provengono dai comunicati stampa delle aziende. Il prezzo di questi farmaci si aggira intorno ai 700 euro a trattamento: si può autorizzare una spesa farmaceutica così importante, con così pochi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.