closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Antonello Falqui, uno sperimentatore in televisione

Piccolo schermo. Addio al regista e innovatore, protagonista degli show Rai da «Canzonissima» a «Un altro varietà»

«Sono partito per un lungo lungo lungo viaggio... Potete venire a salutarmi lunedì 18 novembre alle ore 11 alla Chiesa S. Eugenio a V.le Belle Arti Roma». Con ineffabile ironia – suo tratto distintivo insieme all’ennesima sigaretta stretta fra le dita –Antonello Falqui, 94 anni uno dei maestri della televisione italiana, regista dei più grandi show del sabato sera, valorizzatore di talenti come Mina, Raffaella Carrà, Rita Pavone, Walter Chiari, Lelio Luttazzi, ha «comunicato» in un post la sua morte. RIGOROSO, spesso duro con gli artisti durante le estenuanti prove degli show, Falqui è sempre stato sorretto da un’implacabile etica...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.