closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Antigone disobbediente

A teatro. Il mito nei luoghi della città appassiona i giovani grazie al progetto messo a punto dalle Biblioteche di Roma. Chiusura il 15 dicembre alla Protomoteca del Campidoglio

Il suo solo nome evoca il grande teatro (e non solo), e le grandi attrici dalla tragedia classica a oggi. Eppure la figura di Antigone donna, disobbediente, libertaria e «sconfitta» dal potere statuale, può essere ancora adesso segnale di chiamata a raccolta, con curiosità, interesse o perfino immedesimazione, per la meglio gioventù romana. Ovvero per gli studenti di un bel numero di scuole superiori, che hanno risposto con entusiasmo al progetto delle Biblioteche comunali (curato da Pia Mazziotti con la consulenza scientifica di Francesca Brezzi)  Antigone: l’Amore è legge. Una serie di incontri si sono succedute nei licei e nei...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi