closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Anti golpe in piazza a Berlino di fronte all’ambasciata

Reazioni. Le reazioni in un paese che ospita 2,7 milioni di cittadini turchi

Il «popolo di Erdogan» sotto le finestre dell’ambasciata a Berlino. Il tentativo di fuga - ancora tutto da verificare - del sultano in Germania. I gestori degli Spätkauf (i piccoli empori gestiti dai turchi) che festeggiano il «putsch» immaginando la fine della «dittatura islamica». E l’odissea (infarcita di dubbi) di Erol Özkaraca, numero due della Spd nella capitale tedesca, «intrappolato» con la famiglia a Istanbul mentre in riva al Bosforo sparano e comincia la conta dei morti. Così rimbalza nella Bundesrepublik la notte del golpe militare ad Ankara, così lontana e così vicina soprattutto per i 2,7 milioni di cittadini...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.