closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Anime in guerra, Takahata Isao

Film. Una tomba per le lucciole. Lo spettro della Seconda guerra mondiale, di Hiroshima e di Nagasaki nell’animazione giapponese

Si rivelano utili e fertili i cortocircuiti temporali della distribuzione cinematografica italiana, capace di recuperare dopo decenni opere capitali. Proprio in questi giorni possiamo gustare su grande schermo La tomba per le lucciole di Isao Takahata, prodotto dallo Studio Ghibli nel 1988 e approdato nelle nostre sale grazie alla Koch Media. Occasione senza dubbio irripetibile, nonché ottimo punto di (ri)partenza per tracciare un percorso attraverso quella produzione animata nipponica intimamente e intrinsecamente legata alla Seconda guerra mondiale, all’olocausto nucleare di Hiroshima e Nagasaki, alla difficile ricostruzione economica, sociale, politica e morale del dopoguerra. Figli della Guerra e della Bomba, Takahata,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.