closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Almudena Grandes, le trame densissime di una storia dal basso

L’eredità politica e civile della scrittrice spagnola scomparsa sabato. Dalla svolta culturale della transizione democratica all’indagine sulla memoria da sottrarre all’oblio. L’ultimo progetto erano sei romanzi sugli sconfitti della guerra civile e le loro diverse forme di resistenza. In lei le risorse del melodramma sentimentale sono al servizio della vita degli ultimi. Un inedito scritto durante i mesi del lockdown parla di una dittatura ultracapitalista

Almudena Grandes

Almudena Grandes

Poco più di un mese fa aveva rivelato il motivo che la teneva lontana dai frequenti e affollati incontri con i suoi lettori: un tumore diagnosticato un anno prima, che era sicura di poter sconfiggere e che, invece, sabato l’ha portata via a sessantuno anni. Se n’è andata così Almudena Grandes, amatissima da quell’ampia parte di pubblico spagnolo estranea all’aggressività di una destra che, diceva la scrittrice madrilena, «reagisce sempre come se il potere non l’avesse perso, ma gliel’avessero rubato», procreando per partenogenesi nuove leader quali Isabel Díaz Ayuso e Cayetana Álvarez de Toledo, «giovani, attraenti, brillanti e soprattutto cattive,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.