closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Almaviva Palermo, lavoratori furiosi col governo

Crisi Infinite. In presidio alla prefettura in attesa del tavolo a Roma per evitare i 1.600 licenziamenti hanno presto scoperto che Di Maio non c’era. Tim e Wind 3 hanno annunciato il taglio delle commesse, ma ora i call center rispondono dalla Romania

La protesta dei lavoratori Almaviva Palermo contro i 1.600 licenziamenti

La protesta dei lavoratori Almaviva Palermo contro i 1.600 licenziamenti

Almaviva deve essere affezionata al numero 1.600. Dopo aver licenziato questo numero di lavoratrici e lavoratori - per la precisione 1.666 - a Roma nel natale del 2016, ora minaccia di aprire un’altra procedura di licenziamento collettivo per lo stesso numero di dipendenti a Palermo. Non si tratta di un fulmine a ciel sereno: da tempo l’azienda leader nei call center in Italia aveva paventato la misura per la sede del capoluogo siciliano. Solo che ne ha aumentato il numero di 300 unità in un batter d’occhi. E chissà che la quota non aumenti nuovamente. Rispetto al totale di circa...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.