closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Forme di resistenza soft dei contadini

Cina maoista. Il libro di Silvia Picchiatelli, una ricerca condotta negli archivi locali della provincia dello Shanxi e uscita per Libreriauniversitaria.it, indaga sui primordi del movimento di cooperativizzazione agricola, dopo la riforma agraria che venne attuata a partire dalla Liberazione del 1949

l libro di Silvia Picchiarelli, La resistenza contadina nella Cina dei primi anni Cinquanta (uscito per la collana «Studi Orientali», Libreriauniversitaria.it, pp. 288, euro 26,90) rappresenta una novità negli studi italiani sulla Cina contemporanea: una ricerca condotta sulle fonti, negli archivi locali della provincia dello Shanxi, sui primordi del movimento di cooperativizzazione agricola dopo la riforma agraria attuata in seguito alla Liberazione del 1949. È un contributo originale che getta luce su un periodo poco indagato e individua forme di resistenza al Sistema unificato di acquisto e vendita, che avvia nel 1953 la trasformazione socialista dell’agricoltura stabilendo il monopolio sul...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi