closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Allarme profughi in Ucraina, in 110mila hanno sconfinato

Ucraina. I dati diffusi dall'Alto commissariato delle Nazioni unite per i rifugiati

Padre e figlia in cerca di acqua a Slaviansk

Padre e figlia in cerca di acqua a Slaviansk

La fuga dalla guerra ha raggiunto proporzioni impressionanti. Più di 150mila persone hanno abbandonato l’est dell’Ucraina, dove si combatte da quando il governo centrale, a metà aprile, ha lanciato l’offensiva contro i ribelli filorussi che insorgendo in armi hanno autoproclamato la nascita delle repubblica popolari di Donetsk e Lugansk. Sono ritagliate su una parte dei territori delle omonime regioni. Con il passare del tempo l’intensità del conflitto è andata crescendo, dilatando di conseguenza il flusso degli sfollati, tra i quali si contano sempre più minori. La gente si lascia alle spalle le proprie case, cercando scampo in altri territori dell’ex...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi