closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Alla prima l’Italicum la fa “franca”

Alla Camera. Pochi dissidenti dagli ordini di Renzi e Berlusconi nel voto segreto sulle pregiudiziali: la legge elettorale parte. Ma l’ingorgo dei decreti costringe a rimandare il cammino a metà febbraio. Modifiche in vista

L'aula della camera

L'aula della camera

È il governo con i suoi decreti a rallentare il percorso della legge elettorale, non i tentativi dell’opposizione di far rispettare decenza e regolamento riportando il testo nella commissione - dalla quale è uscito nella notte rocambolesca dell’occupazione grillina, con una votazione lampo alla quale non hanno potuto partecipare nemmeno tutti i deputati commissari. Le richieste di ripetere quel voto farsa presentate da Sel, Fratelli d’Italia, Lega e Movimento 5 Stelle (persino loro che con la sceneggiata hanno fornito l’alibi alla seduta lampo) sono cadute nel vuoto. Così ieri l’aula della camera ha liquidato velocemente le pregiudiziali contro la riforma...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.