closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Alitalia dimezzata, c’è l’accordo fra Ue e governo Draghi

Trasporto aereo. Flotta ridotta del 50%, vendita dei servizi di terra e della manutenzione, almeno seimila esuberi. Dal question time del ministro Franco e l'incontro fra la commissaria Vestager e il ministro Giorgetti, uno scenario che Stefano Fassina di Leu fotografa così: "Il governo si rassegna ad un accordo insostenibile con Bruxelles".

Una manifestazione dei lavoratori Alitalia

Una manifestazione dei lavoratori Alitalia

E' un'Alitalia perlomeno dimezzata quella che, dopo l'estate, dovrà affrontare una concorrenza sempre più agguerrita nel settore del trasporto aereo post-pandemia. Una compagnia di nuovo conio a nome Ita che al limite potrà mantenere anche il suo vecchio marchio, ma che rispetto all'attuale perimetro aziendale subirà un ridimensionamento tale da renderla, secondo i sindacati di base, facile preda di big player come Lufthansa o Delta Airlines. Con una emorragia occupazionale di 6/7mila addetti diretti, dall'handling alla manutenzione, una flotta ridotta del 50%, e con riflessi negativi per l'intero, già sofferente comparto aeroportuale italiano. Questo quanto è emerso dalle risposte del...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi