closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Aldrovandi, il Coisp querela Patrizia Moretti

Il sindacato di polizia ha annunciato la denuncia per diffamazione per le dichiarazioni rilasciate in un’intervista al sito Contropiano.org. La solidarietà di Paolo Ferrero (Rifondazione Comunista): «La sostengo. querelate anche me!»

Patrizia Moretti, madre di Federico Aldrovandi

Patrizia Moretti, madre di Federico Aldrovandi

Patrizia Moretti, madre di Federico Aldrovandi, ha lasciato Facebook: «Ho chiuso l'account perchè tutto è già stato detto. Le sentenze sono definitive. Chi vuol capire ha capito. Agli altri addio. Io torno ad essere mamma privata», ha scritto in un messaggio riportato sulla pagina intitolata a Federico, morto a Ferrara nel 2009 a seguito di una colluttazione violenta che ha portato alla condanna di quattro agenti: Paolo For­lani, Monica Segatto, Enzo Pon­tani e Luca Pol­la­stri. «Federico adesso ha moltissime voci che ringrazio una per una. L'Associazione prosegue sulla strada di Federico e su questa pagina. Ciao», conclude Patrizia Moretti. La scelta...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.