closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Alain Cavalier: «Sono vedovo di due film e anche di due donne»

Incontri. Parla il regista francese, 88 anni, a cui il festival milanese Filmmaker ha dedicato una sezione con quattro titoli

Alain Cavalier

Alain Cavalier

A 88 anni, Alain Cavalier non si separa quasi mai dalla sua videocamera che tiene in un sacchetto di stoffa. Filmare ciò che lo colpisce giorno per giorno è il suo modo di tenere un diario che è anche il suo stile di cinema. Niente attori, niente sceneggiatura, niente equipe, niente colonna sonora, niente luci artificiali, niente grandi finanziamenti, la cinematografia di Cavalier nasce dalla scelta di divorziare dalla costosa industria del cinema che in passato ha frequentato (La chamade con Catherine Deneuve, Le combat dans l’île con Romy Schneider e Jean-Louis Trintignant, Il ribelle di Algeri con Alain Delon...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.