closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Addio ad Anna Basso «Mimi», il ricordo di un’amica

Ho conosciuto Anna Basso, Mimi, figlia di Lelio, a 18 anni, quando mia madre voleva raddrizzarmi la colonna vertebrale, ondulata dalla scogliosi. Mimi e un’altra ragazza ventenne erano le mie fisioterapiste. Quest’altra ragazza (ahimè mi sfugge il suo nome, sebbene fossimo diventate amiche..), viveva con Giairo Daghini, militante della sinistra, in una delle tre comuni di Milano, frequentata da Enzo Paci, Umberto Eco, Nani Filippini, Fleur Jaeggi e altri intellettuali e militanti della sinistra extraparlamentare, che allora, per noi, era la Sinistra. Per un anno quella casa, in via Sirtori 3, divenne il luogo dove passavo la sera. Finché alcuni...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.