closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Addio a Giuliano Scabia, genio e libertà

Lutti. Drammaturgo, poeta, docente: addio a un maestro della scena culturale, scrisse il Teatro Vagante

Marco Cavallo

Marco Cavallo

Il teatro italiano perde oggi uno dei suoi padri nobili, e nello stesso tempo più semplici e «naturali». E non solo il teatro, perché la sua impronta artistica segna ancora oggi un episodio tra i più significativi, e forse «rivoluzionari», della nostra storia recente. È morto ieri a Firenze Giuliano Scabia, dopo aver combattuto contro una malattia crudele, che a differenza di tutti noi non si è fatta incantare o rapire dalle storie meravigliose che lui raccontava. Era nato a Padova nel 1935, ma fino a un momento fa non aveva mai mostrato il peso degli anni, nella quotidianità della...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi