closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Accuse farsa dei militari contro la Lady

Myanmar. Aung San Suu Kyi sarebbe «corrotta». Usa: blocco dei beni di due figli del generale Min Aung Hlaing. Sarebbero almeno 17 le vittime al termine delle proteste svoltesi ieri

Proteste in Myanmar

Proteste in Myanmar

Nella farsa giudiziaria allestita dalla giunta birmana si aggiungono nuove accuse contro Aung San Suu Kyi, il presidente U Win Myint e una serie di ministri del governo della Lega nazionale per la democrazia. Dall'altra parte dell’Oceano gli Usa bloccano invece i beni di due figli del generale Min Aung Hlaing mentre in Myanmar la piazza resta protagonista di un'ennesima giornata di sangue con si conclude con un bilancio di vittime controverso: 12 secondo la stampa locale, almeno 17 secondo le fonti che raccogliamo in loco. SI AGGIUNGE infine un ennesimo capitolo italiano a quello già aperto dalla pallottola dell’azienda...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.