closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Accordo Italia-Libia, Bartolo (Pd): «Disumano finanziare i lager, serve passo indietro»

Migranti. Il medico di Lampedusa eletto all'europarlamento nelle liste del Partito democratico contro l'accordo con Tripoli. «Sui corpi delle persone fuggite da quel paese ho visto i segni di sofferenze immani»

L'europarlamentare Pietro Bartolo

L'europarlamentare Pietro Bartolo

Tra 72 ore il memorandum tra Roma e Tripoli sul contenimento dei flussi migratori sarà prorogato per altri tre anni. Finora senza alcuna modifica, nonostante le promesse dei mesi precedenti. «Tutto questo è inaccettabile e disumano», dice Pietro Bartolo, medico di Lampedusa dal 1992 al 2019, eletto all’europarlamento nelle liste del Pd come candidato più votato nella circoscrizione insulare. Il memorandum d’intesa fu siglato a febbraio 2017 dall’allora premier Paolo Gentiloni e dal primo ministro del governo di riconciliazione nazionale libico al-Serraj. Ministro dell’Interno era Marco Minniti. Gli accordi garantiscono sostegno economico, tecnologico, formativo e di mezzi alla cosiddetta Guardia...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi