closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

«Abbiamo distrutto i file»

Datagate. «Avete avuto la vostra polemica, ora basta», avrebbero detto i servizi segreti

La sede amercana del

La sede amercana del "Guardian"

Caccia agli archivi del "Datagate". Nel mirino i giornalisti che custodiscono i segreti dell’ex consulente Cia Edward Snowden, la talpa che ha rivelato il grande scandalo delle intercettazioni illegali messo in atto dagli Usa attraverso l’Agenzia nazionale per la sicurezza (Nsa). Alan Rusbridger, direttore del britannico "Guardian", il quotidiano che ha fatto scoppiare il caso insieme al "Wasghington Post", ha denunciato le pressioni dei servizi segreti e del governo per farsi consegnare le informazioni sul Datagate: «Siamo stati obbligati a distruggere gli archivi con le prove», ha scritto in un lungo editoriale, pur ribadendo che il suo giornale non intende...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.