closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

A Volterra un miracolo italiano

Teatro. Attiva da 25 anni la Compagnia della Fortezza di Armando Punzo formata interamente da detenuti, aspira a diventare il primo Stabile in carcere

"Santo Genet"

L'ultima utopia di un mondo globalizzato e' forse abitare completamente la propria lingua. L'ultima delle residenze possibili pensava già nel secolo scorso Fernando Pessoa quando con certezze inappuntabili scriveva che il suo paese era la lingua portoghese e in tanti lo seguirono su tale indirizzo. Ma, la lingua del teatro in quale paese può abitare, soprattutto come possederla e piegarla a passioni e desideri, anche condivisi? Le grandi teorie novecentesche spesso in contrasto con le pratiche quotidiane hanno esternalizzato, almeno creduto di farlo, il poter fare teatro al di fuori del teatro stesso. Gli esempi sono molti; l'elenco e' lungo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.