closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

A Netanyahu l’incarico di formare il governo, Gantz spera in un fallimento

Israele. In vantaggio sul leader di Blu Bianco di un solo seggio, 55 in totale contro 54, il premier uscente ha ottenuto ieri sera il mandato dal presidente Rivlin. Ma la probabilità di un nuovo insuccesso è molto alta

Il premier israeliano Benyamin Netanyahu

Il premier israeliano Benyamin Netanyahu

Le indiscrezioni circolate ieri mattina hanno trovato conferma in serata. Il capo dello stato israeliano Reuven Rivlin ha incaricato il leader del partito Likud e della destra Benyamin Netanyahu di formare una nuova maggioranza di governo. Una decisione che Rivlin ha detto di aver preso una volta emersa l'impossibilità di formare un esecutivo di unità nazionale. Il premier uscente è stato preferito perché ha dalla sua parte 55 seggi - la maggioranza è di 61 - mentre Blu e Bianco dell’ex generale Benny Gantz, che pure il 17 settembre è risultato il primo partito con 33 seggi, ha ricevuto il...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.