closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

A dieci anni dalla Grande Recessione c’è il rischio di un’altra crisi

Corsi e ricorsi. Oggi alcuni economisti sostengono che negli Usa, e in parte in Inghilterra, ci troviamo in una situazione molto simile al 2007: il debito privato nei consumi è alle stelle e nessuno sta controllando

Il collasso di Lehman Brothers nel 2008

Il collasso di Lehman Brothers nel 2008

Sono passati dieci anni. Non ne siamo ancora usciti e c’è perfino il rischio che ne arrivi un’altra, ancora peggiore. La crisi economica partì nell’estate del 2007 dagli Stati Uniti. In quei giorni scoprimmo espressioni finanziarie fin lì sconosciute: «mutui subprime» e «hedge fund». L’immagine simbolo della crisi è però legata a degli scatoloni. Il 15 settembre 2008 la Lehman Brothers, una delle banche d’affari più grandi del mondo, annunciò di avere debiti per la spaventosa cifra di 613 miliardi di dollari. Dichiarò fallimento e licenziò immediatamente tutti i dipendenti che uscirono ordinatamente dalla sede - un grattacielo di New...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.