closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

A caccia del capro espiatorio, il governo emette la sentenza

Populismo Penale. La revoca immediata della convenzione ad Autostrade - che faceva affari con la vecchia politica - è per soddisfare il genuino desiderio di vendetta sprigionato dalla gente

Il ministro Salvini a Genova

Il ministro Salvini a Genova

Dinanzi alla tragedia di Genova il governo approfitta dei cadaveri e delle macerie ancora calde per sperimentare gli effetti del populismo penale per colpire il pubblico e scatenare le emozioni più regressive. Un tempo si distingueva tra la comunicazione istituzionale e la comunicazione politica. Le istituzioni, in conformità alla logica funzionale propria di autorità pubbliche chiamate a svolgere compiti di governo con ricadute dai risvolti generali, avrebbero dovuto parlare il linguaggio della sobrietà, fornire un’informazione rigorosa per lasciare invece alla politica il momento della contesa, da affrontare con il tempo della amplificazione retorica. Questa demarcazione è crollata perché il populismo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.