closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

60 miliardi di “bond subordinati” in giro per l’Italia

Banche . Nove istituti di credito in procedura di amministrazione dopo i quattro salvati dal decreto del governo

Il governatore di Bankitalia Ignazio Visco

Il governatore di Bankitalia Ignazio Visco

In circolazione, attualmente, nel mercato italiano c'è una massa di oltre 60 miliardi di obbligazioni «subordinate», della stessa famiglia cioè di quelle emesse dalle quattro banche finite nel ciclone per il default dei loro 130 mila risparmiatori. Prima di addentrarci nella "mappa dei rischi", cerchiamo di capire cosa siano queste obbligazioni: come tutti i bond sono dei titoli di debito, che consentono a chi li compra di diventare creditore dell’emittente, incassando periodicamente degli interessi: il dividendo o cedola. Rispetto alle obbligazioni ordinarie, però, quelle subordinate espongono i risparmiatori a un grado di rischio molto più elevato e in caso di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi