closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

L’etica della disubbidienza disattesa

Saggi. «Sulla viltà. Anatomia e storia di un male comune» di Peppino Ortoleva, per Einaudi

Avete mai letto un libro di storia delle mentalità che non rinuncia a esprimere un chiaro punto di vista etico? Avrete l’occasione di una simile, rara esperienza leggendo Sulla viltà. Anatomia e storia di un male comune (Einaudi, pp. 281, euro 23) di Peppino Ortoleva. La viltà documentata dall’autore attraverso la letteratura e la parola pubblica non è un concetto retorico. È un sentimento concreto dalla forma inclinata, un piano di scivolamento potenziale presente in ogni essere umano, ambiguamente camuffabile nella forma dell’allineamento a un ordine vigente la cui natura non si conosce e non si vuole guardare sino in...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi