closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Zelensky obbedisce al Fmi e svende i terreni agricoli ucraini

Ucraina. La fine della moratoria porterà 1,5 milioni di dollari l’anno e +2 al Pil ma serviranno soltanto a pagare i debiti contratti

Terre nere in Ucraina

Terre nere in Ucraina

Il 13 novembre la Rada ucraina ha votato uno storico disegno di legge che rende libera la vendita dei terreni agricoli del paese anche alle imprese straniere. La moratoria alla vendita di appezzamenti era in vigore dal 2002. La misura è stata votata da Servire il popolo, il partito del presidente Volodomyr Zelensky, che dispone della maggioranza assoluta in parlamento. IL PROGETTO DI ESTENDERE la privatizzazione agli stranieri era già presente nel programma elettorale dell’ex-comico ma l’approvazione della legge ha provocato proteste. In piazza si sono ritrovate le associazioni degli agricoltori che protestano per quello che considerano «un tentativo di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.