closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Reportage

Yvan Sagnet: Di Vittorio è rinato in Camerun, vita di un sindacalista di strada

Intervista. Già portavoce dello sciopero dei braccianti africani a Nardò nel 2011, oggi lavora nel coordinamento migranti Flai-Cgil Puglia

Yvan Sagnet

Yvan Sagnet

«Sono un sindacalista di strada più che di ufficio. Cerchiamo di andare incontro alle persone e interveniamo nei luoghi di lavoro e dove alloggiano». Così si definisce Yvan Sagnet, nato in Camerun 28 anni fa, laureato al Politecnico di Torino. Due anni fa Yvan è stato uno dei portavoce dello sciopero dei braccianti africani di Nardò partito da un campo organizzato dalle associazioni Finis terrae e dalle Brigate di solidarietà attiva. Da giugno lavora nel coordinamento migranti della Flai-Cgil Puglia e gira nelle campagne pugliesi a bordo di un camper. La sua storia di community organizer l’ha raccontata nel libro Ama...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi