closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

«Wuhan Leaks», confusione e poca chiarezza sui numeri: i primi momenti del Covid in Cina

Cina. La Cnn rivela documenti giunti dalle autorità mediche dell'Hubei. Il Pcc risponderà agli Usa con uno studio Oxford Academic sulle possibili origini americane del virus

Il presidente cinese Xi Jinpin

Il presidente cinese Xi Jinpin

È passato poco più di un anno da quando si è registrato il primo caso di Covid-19 nella provincia cinese dello Hubei. Dopo 12 mesi, la Cina si presenta vincitrice nella battaglia contro il coronavirus, ma nuove rivelazioni rischiano di adombrarne gli sforzi. La Cnn è venuta in possesso di un rapporto classificato come «documento interno da mantenere riservato», secondo cui la Cina non avrebbe riportato i dati reali sull’epidemia, almeno nella prima fase della diffusione del virus nello Hubei. Si tratta dell’inchiesta «Wuhan Files», un documento di 117 pagine ottenuto dall’emittente tv grazie a una fonte interna al Centro...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi