closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

William Cameron Menzies, un nome da Oscar

Giornate del cinema Muto. A Pordenone "Il ladro di Bagdad" di Walsh (1924) con la scenografia del famoso artista, in un saggio del critico che cura la rassegna a lui dedicata

Fu un incontro casuale con Anton Grot che fece passare William Cameron Menzies (1896-1957) dall’illustrazione all’art direction. L’anno era il 1917, e il primo effetto creato da Menzies come assistente di Grot fu l’evocazione di un set tropicale tramite le ombre proiettate da alcuni ventagli di palma scartati. Negli anni che seguirono, Menzies avrebbe elaborato meraviglie più tradizionali per la Famous Players-Lasky, dapprima come sketch artist, spesso a supporto dei registi George Fitzmaurice e John S. Robertson. Nel 1921, un incarico per quattro film di Raoul Walsh lo portò in California, dove andò poi a lavorare presso il nuovo studio...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi