closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

WikiLeaks: dal 2005 gli Usa pronti a destabilizzare Assad

Datagate. Snowden insiste: Nazioni unite spiate dall'intelligence americana

Julian Assange

Julian Assange

A dispetto degli accordi internazionali, firmati anche dagli Stati uniti, l’Agenzia per la sicurezza nazionale (Nsa) si è introdotta nei sistemi informatici usati dai deputati Onu e ha avuto accesso alla rete privata Vpn utilizzata dalle delegazioni europee. Edward Snowden, l’ex consulente Cia che ha rivelato lo scandalo del Datagate, lo aveva già detto. Domenica, il settimanale tedesco Spiegel ha spiegato nei dettagli un’operazione in corso dall’estate del 2012. Mediante lo «special collection service», Washington ha anche sorvegliato illegalmente le comunicazioni di 80 paesi stranieri a partire dalle proprie ambasciate all’estero. Piani che – raccomandava la Nsa - dovevano rimanere...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi