closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Whirlpool vince in tribunale. «Ma la nostra lotta continua»

Tribunale Del Lavoro. Rigettato il ricorso dei sindacati. L’azienda ha licenziato i 321 operai conoscendo l’esito. Fiom: ora il governo acceleri sul consorzio. L’assemblea di fabbrica: combattiamo da due anni e mezzo, la vertenza terminerà quando saremo tutti riassunti e a via Argine si tornerà a produrre

Una manifestazione dei lavoratori Whirlpool a Napoli

Una manifestazione dei lavoratori Whirlpool a Napoli

Ora sappiamo perché Whirlpool mercoledì ha mandato le 321 lettere di licenziamento ai lavoratori di Napoli. Perché sapeva già che il tribunale del lavoro aveva rigettato il ricorso dei sindacati e ha dunque anticipato le lettere prima ancora che il dispositivo della sentenza fosse reso pubblico. Le nove pagine di decreto firmate dalla giudice Maria Rosaria Lombardi infatti sono datate «3 novembre» ma il deposito del provvedimento è avvenuto di pomeriggio a cancelleria già chiusa e l’invio alle parti dunque solo nella mattina ieri. LA MULTINAZIONALE AMERICANA mercoledì evidentemente conosceva l’esito ma non aveva il documento e dunque non l’ha...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.