closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Whirlpool «sulla nostra pelle», l’azienda avrà anche la cig Covid

Vertenze. Ennesimo tavolo al Mise. Oggi a Napoli la presentazione del calendario solidale acquistabile on-line

L’ultimo tavolo dell’anno non ha evitato l’ennesimo affronto ai lavoratori della Whirlpool di Napoli. L’azienda risparmierà anche sugli ultimi stipendi da pagare ai circa 450 lavoratori prima dello sblocco del licenziamento dal primo aprile: potrà accedere alla cassa Covid dal primo gennaio sebbene si sia detta disponibile ad integrare la somma rispetto allo stipendio pieno. Le critiche del Mise non sono bastate a far cambiare idea alla proprietà. «Troviamo disonorevole il comportamento di Whirlpool. Ricordiamo che in presenza del blocco dei licenziamenti la copertura economica degli stipendi dovrebbe essere in capo all’azienda. La cassa Covid-19 interamente a carico dello Stato,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi