closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Whirlpool, ennesima presa in giro: i sindacati occupano il Mise

La Protesta. Ministri ancora assenti, il fantomatico consorzio sostiene di non riuscire a comprare l'area dall'azienda e il governo non ha manenuto la promessa di uno strumento per portare i lavoratori alla nuova assunzione. La Fiom: senza risultati qui a oltranza

La protesta dei lavoratori Whirlpool di Napoli ieri saliti a Roma per l'ennesimo tavolo senza risultati

La protesta dei lavoratori Whirlpool di Napoli ieri saliti a Roma per l'ennesimo tavolo senza risultati

Stanchi di essere presi in giro dal governo i lavoratori e i sindacati di Whirlpool Napoli hanno deciso di occupare il ministero dello Sviluppo e passare lì l’intera notte. È stato un pomeriggio di alta tensione all’ennesimo tavolo Whirlpool al Mise. Dopo che la settimana scorsa l’incontro era stato all’ultimo momento rinviato, ieri i lavoratori saliti a Roma e Fim, Fiom e Uilm si attendevano risposte precise dal fantomatico «consorzio» che dovrebbe reindustrializzare la fabbrica di via Argine con progetti di mobilità sostenibile «ma sostiene di non riuscire ad acquisire l’area per colpa di Whirlpool» che evidentemente sta cercando di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.