closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Warburg, l’Antico rinasce negli intermezzi

Aby Warburg, "I costumi teatrali per gli intermezzi del 1589", Abscondita. Nell’originale versione italiana, un saggio del 1895 in cui lo studioso di Amburgo fa prove di metodo a partire da 44 disegni di Bernardo Buontalenti che avevano colpito la sua attezione alla Biblioteca Nazionale di Firenze

Bernardo Buontalenti,

Bernardo Buontalenti, "Arione", Firenze, Biblioteca Nazionale

[caption id="attachment_495861" align="alignnone" width="920"] Aby Warburg a Firenze, 1898[/caption]   Tra il 1888 e il 1889 Aby Warburg si trovava a Firenze. Era arrivato in Italia insieme ad altri studiosi (c’erano, ad esempio, gli amici Hermann Ullmann ed Ernst Burmeister) per incontrare August Schmarsow, all’epoca professore a Breslavia, che stava dando vita a quello che, col tempo, sarebbe divenuto uno degli istituti specializzati per lo studio della Storia dell’arte più importanti al mondo: il Kunsthistorisches Institut. Per Warburg sarebbe stato il primo passo verso un lungo rapporto con la città gigliata, della cui arte egli si sarebbe fatto sopraffino esegeta....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi