closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Voucher, Cgil ha vinto il primo round. Ma ora c’è il rischio «mini-jobs»

Precarietà. La Camera ha approvato il decreto abrogativo dei «buoni lavoro» Tentazione «mini-lavoretti» che la Spd vuole cambiare in Germania. Poletti: «Stiamo facendo approfondimenti. Come risolveremo il problema è un elemento in discussione». Ap: «La Cgil ricatta il governo». Camusso: «Fate attenzione alle parole che usate»

Susanna Camusso alla manifestazione Cgil sui voucher davanti a Montecitorio

Susanna Camusso alla manifestazione Cgil sui voucher davanti a Montecitorio

Sui voucher il primo round è andato alla Cgil. Ieri la Camera ha approvato con 232 voti a favore (52 contrari e 68 astenuti) il disegno di legge che abroga i “buoni lavoro” e modifica la responsabilità solidale sugli appalti. Un'iniziativa presa dal governo Gentiloni per non affrontare il rodeo di una nuova contesa referendaria come quella del 4 dicembre che ha spazzato via Renzi da Palazzo Chigi ed evitare al Pd un nuovo rovescio prima delle elezioni amministrative a giugno e delle politiche del 2018. IL SENATO dovrebbe approvare il testo, senza modifiche, entro pochi giorni per evitare il...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi