closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Voci di donne nell’hammam, tra desideri, corpi e libertà

Cinema. Regista, scrittrice, Rayhana Obermeyer racconta il suo film premiato al festival Sguardi Altrove di Milano, . L'Algeria oggi attraverso l'universo femminile

In un' Algeria in piena guerra civile, nel cuore di un hammam lontano dagli occhi accusatori degli uomini, un gruppo di donne nude, sgraziate o armoniose, magre, grasse, vergini, incinte, islamiste esaltate, si confrontano tra risate e lacrime, tra una sigaretta fumata di nascosto e un bagno per raggiungere la tahara, lo stato di purità del corpo indispensabile alla salat, la preghiera giornaliera dell'Islam.   È qui che  si incontrano i destini di Samia (Fadila Belkebla), ventinovenne ancora nubile che spera di trovare marito e lasciare l'Algeria, Fatima (Hiam Habbass), cinquant'anni e già vecchia, sposata con un uomo violento, Nadia...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.