closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Vitalizi, scontro sulla paternità di una legge rischiosa per tutti

Dipendenti pubblici. Bocciate le pregiudiziali di costituzionalità. Previsto per oggi il sì della Camera. Il provvedimento presentato dal Pd Matteo Richetti ha il consenso di M5S, Lega, Sinistra italiana e FdI. La riforma sigla il passaggio al "contributivo" non solo per i parlamentari

Roma, Beppe Grillo assiste a Montecitorio al dibattito dell’Aula sulla legge di riforma dei vitalizi

Roma, Beppe Grillo assiste a Montecitorio al dibattito dell’Aula sulla legge di riforma dei vitalizi

Dopo mesi di martellamento oggi o al più tardi domani la legge che riforma i vitalizi dei parlamentari otterrà il sì della Camera, dopo che ieri sono state bocciate le due pregiudiziali di costituzionalità. Sarà una maggioranza bulgara. Oltre al Pd, che presenta la legge con primo firmatario Matteo Richetti, la approveranno M5S, Lega, Sinistra italiana e FdI. Più critico, oltre a Fi, l’Mdp, che si è astenuto sulle pregiudiziali. La legge arriverà al Senato dopo la pausa estiva: a palazzo Madama avrà vita un pochino meno facile ma, nonostante i dubbi di Beppe Grillo che dice di temere agguati...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.