closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
L'Ultima

«Visegrad», divisi su Kiev

Ucraina. Il vertice dei Quattro Paesi si è concluso invitando «ad una soluzione concordata».

Dopo mesi di ufficiale silenzio sugli avvenimenti in Ucraina, il gruppo dei Paesi di Visegrad, ossia la Polonia, la Repubblica Ceca, l’Ungheria e la Slovacchia, si è espresso sulla situazione del proprio dirimpettaio. Il 29 gennaio, hanno preso parola i quattro premier rilasciando una chiara dichiarazione politica sulla situazione in Ucraina. Nel comunicato congiunto i quattro premier fanno appello a tutte gli attori dello scontro in corso, affinché prendano su di sé la responsabilità storica di costruire un’Ucraina «stabile, democratica e unita». Il comunicato ha una linea molto vicina alle posizioni della Polonia, il socio più importante del gruppo, espresse...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.