closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Violenza della crisi: in un anno 500 mila poveri in più

Istat. Nel 2015 i poveri assoluti hanno raggiunto la cifra record di 4,6 milioni. È il dato più alto degli ultimi 10 anni. Quelli «relativi» sono 8,3 milioni. I più colpiti: giovani, donne e anziani e le famiglie numerose. Cresce l’indigenza tra chi lavora, a partire dagli operai. Il titolo di studio è ancora una protezione

È il dato peggiore da dieci anni a questa parte. Tra il 2014 e il 2015 le persone che versano in povertà assoluta sono aumentate di 500 mila unità (la stima è della Caritas): 4,6 milioni (1 milione e 582 mila famiglie) in totale, sostiene l’Istat. L'indigenza ha colpito in particolare gli individui e oggi riguarda il 7,6% della popolazione residente (era al 6,8% nel 2014, 7,3% nel 2013). L'aumento registrato dal report dell'Istat reso noto ieri è dovuto all'aumento tra le famiglie con 4 componenti (da 6,7 del 2014 a 9,5%), soprattutto coppie con 2 figli (da 5,9 a...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi